• Home
  • News
  • Karrell è un’azienda “Welfare Champion”, secondo la mappatura di Welfare Index PMI

Karrell è un’azienda “Welfare Champion”, secondo la mappatura di Welfare Index PMI

Un onore, un premio che testimonia il nostro impegno e ci dà entusiasmo per fare sempre meglio! Il nostro HR Manager Paolo Cozzi è stato premiato a Roma dal Premier Giuseppe Conte: Karrell è un’azienda “Welfare Champion”, così come lo sono soltanto 77 altre imprese italiane.

Nel 2017 abbiamo conosciuto attraverso Confindustria Verona l’iniziativa Welfare Index PMI che, promossa da Generali e patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, monitora le iniziative delle imprese in 12 aree: previdenza integrativa, sanità integrativa, servizi di assistenza, polizze assicurative, conciliazione vita e lavoro, sostegno economico, formazione, sostegno all’istruzione di figli e familiari, cultura e tempo libero, sostegno ai soggetti deboli, sicurezza e prevenzione, welfare allargato al territorio e alle comunità. 

Le aziende “Welfare Champion” hanno iniziative in almeno 8 aree, con intensità elevata (normalmente più di un'iniziativa per area anche oltre le misure previste dai CCNL), orientamento all'innovazione sociale, rilevante impegno economico-organizzativo e sistematico coinvolgimento dei lavoratori. Sono le PMI migliori, tra le 5000 mappate, da un punto di vista di welfare: con orgoglio, ne facciamo parte! 

Welfare Index PMI, oltre al rapporto annuale, agli eventi pubblici e alle altre iniziative di ricerca e comunicazione, offre alle imprese partecipanti una serie di servizi.

Welfare Assessment
Viene misurato analiticamente il livello di welfare aziendale, generale e per singola area di welfare, comparandolo con la media e la best performer del settore.

L’Indice, espresso su una scala da 0 a 100, è prodotto da un algoritmo che elabora oltre cento variabili rilevate con l’indagine.

Le risultanze di questa analisi sono sintetizzate nel rapporto di Welfare Assessment riservato alla singola azienda. Le imprese che hanno partecipato all’indagine accedono a questo servizio attraverso un’area protetta del sito www.welfareindexpmi.it.

Rating Welfare Index PMI
Il rating viene assegnato sulla base dell’indice ottenuto dall’impresa. Ha lo scopo di rappresentare in maniera simbolica e facilmente comunicabile al mercato il livello di welfare raggiunto dall’azienda, utilizzando una scala a cinque livelli: Welfare Champion, Welfare Leader, Welfare Promoter, Welfare Supporter e Welfar Accredited.

Le aziende Welfare Champion, come Karrell, sono quest’anno 78. Erano 68 nel 2019, 38 nel 2018, 22 nel 2017 (anno di introduzione).

Il modello di calcolo è basato su tre indicatori generali, a loro volta composti di 40 macro-variabili e 130 micro-variabili, in particolare:

1. Ampiezza e contenuto delle iniziative
Questo indicatore concorre al 70% del risultato complessivo ed è prodotto a partire dai punteggi ottenuti in ciascuna delle dodici aree del welfare aziendale sulla base di:

  • numerosità e contenuto delle iniziative
  • estensione della popolazione aziendale beneficiaria
  • modalità di applicazione delle iniziative e livello di proattività dell’impresa.

2. Gestione delle politiche di welfare aziendale
Determina il 20% del risultato complessivo e valuta le caratteristiche generali del sistema di welfare. Vengono considerati parametri come:

  • grado di coinvolgimento dei dipendenti
  • centralità del welfare nelle scelte aziendali
  • impegno economico
  • impatto sociale ed economico percepito
  • conoscenza e gradimento delle iniziative da parte dei lavoratori.

3. Originalità e distintività delle iniziative
Produce il restante 10% del risultato complessivo ed e frutto di valutazioni qualitative.

Rassegna fotografica