• Home
  • News
  • Iper-ammortamento 2017 al 250%: i requisiti di Legge

Iper-ammortamento 2017 al 250%: i requisiti di Legge

La Legge di Bilancio 2017 prevede la conferma del super-ammortamento al 140% del 2016 e l’introduzione dello speciale iper-ammortamento al 250%.

L'iper-ammortamento al 250% interessa le imprese che investono in ricerca, sviluppo e innovazione. Esse possono ammortizzare determinati cespiti al 250% del loro valore, rispetto al normale 100%.

L’iper-ammortamento è collegato al Piano Nazionale Industria 4.0 e ha lo scopo di spingere le aziende italiane a investire in innovazione tecnologica. Per questa ragione, rientrano nell’iper-ammortamento per il 2017 soltanto alcune categorie di beni strumentali, il cui funzionamento deve essere controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite sensori.

Sono inclusi gli strumenti per il carico e lo scarico che rispettino determinati requisiti, comuni a tutti gli altri cespiti soggetti a iper-ammortamento.

Le macchine devono essere controllate tramite CNC (Computer Numerical Control) o PLC (Programmable Logic Controller) ed essere interconnesse ai sistemi informatici di fabbrica. Devono inoltre possedere un’interfaccia semplice ed intuitiva e rispondere ai parametri di sicurezza, salute e igiene definiti dalla Legge.

Per poter accedere all’iper-ammortamento, le aziende hanno l’incombenza di produrre una perizia tecnica giurata, rilasciata da un perito industriale o da un ingegnere qualificato. La perizia deve attestare che il bene possegga tutte le caratteristiche sopraelencate.

Per i beni di costo inferiore a 500.000 euro è però sufficiente che il legale rappresentante produca una dichiarazione di atto notorio.